Il Futsal Bisceglie ci mette il cuore, ma il Meta si impone per 3-1

Una prestazione caparbia, intensa e grintosa non basta al Futsal Bisceglie per tornare in Puglia dalla prima trasferta del nuovo anno solare con qualche punto. Il Meta del grande ex Sanchez, infatti, si è imposta con il punteggio di 3-1, al termine di una partita dura in cui i nerazzurri hanno pagato a caro prezzo qualche piccola disattenzione, con enormi proteste di capitan Pedone e compagni sul gol del 2-0 dei padroni di casa.

Mister Leopoldo Capurso deve rinunciare allo squalificato Dener, con Lucas Baroni presente in distinta solo per onor di firma, mentre dall’altra parte Samperi risponde con il quintetto composto da Tornatore, Schacker, Dalcin, Messina e Musumeci. Avvio di partita equilibrato, con le due sfidanti che si studiano e provano a controbattere colpo su colpo: al primo tentativo di Musumeci con un tiro al volo da fuori ben respinto da Sinigaglia, risponde un pericoloso contropiede biscegliese sull’asse Milucci-Gabriel con il tiro del brasiliano deviato in corner da Tornatore. Col passare dei minuti il Meta alza il proprio baricentro, rendendosi pericoloso con le conclusioni dalla distanza di Musumeci, Sanchez e Messina su cui Marco Sinigaglia fa buona guardia. Nel finale di tempo Futsal Bisceglie che ci prova con Bavaresco e Waltinho, direttamente da calcio piazzato, ma è Sinigaglia a salire in cattedra con degli interventi super su Dalcin e, ancora una volta, su Musumeci. Al riposo si va sullo 0-0.

La ripresa si apre con una doccia fredda per i colori nerazzurri: dopo venti secondi, infatti, un tiro da fuori di Musumeci trova incredibilmente libero sul secondo palo Dalcin che da zero metri appoggia in rete per il vantaggio Meta. Il Futsal Bisceglie è bravo a non scomporsi e a reagire e qualche secondo più tardi Radaelli sbaglia clamorosamente un gol già fatto su assist di Pedone, calciando alto da pochi passi. Pochi secondi più tardi è Waltinho a sfiorare il pareggio, mentre sull’altro versante Schacker colpisce il palo in ripartenza. Al 12’24” l’episodio che cambia il volto del match: punizione dal limite per il Meta, schema che libera sul secondo palo Vega che sulla linea di porta corregge in rete l’assist di Musumeci. Vibranti le proteste nerazzurre, con Milucci fermato nella sua azione difensiva da un evidente blocco (irregolari nel calcio a cinque). I direttori di gara convalidano la rete, allontanando dal terreno di gioco, per proteste, il preparatore atletico biscegliese Vito Stoppa e ammonendo Binetti. Sotto di due gol, Capurso si gioca la carta Bavaresco quinto di movimento, ma Musumeci approfitta di un errore e dalla sua metà campo sfrutta la porta sguarnita, insaccando il 3-0. Nel finale è Milucci a segnare il gol del Futsal Bisceglie, su assist di Gabriel, ma il tempo è il più grande nemico dei pugliesi e il match si conclude sul 3-1.

Il Futsal Bisceglie resta così fermo a 9 punti e martedì ospiterà al PalaDolmen il Cisternino nel match di Coppa della Divisione. Sabato prossimo Binetti e compagni ancora di scena al Polivalente di San Giovanni La Punta per lo spareggio di Coppa Italia di Serie A2.

META C5 – FUTSAL BISCEGLIE (0-0 p.t.) 3-1

META C5: Tornatore, Coco, Messina, Lo Cicero, Schacker, Musumeci G., Sanchez, Amoedo, Silvestri, Vega, Dalcin, Musumeci C.. All. Samperi

FUTSAL BISCEGLIE: Sinigaglia, Waltinho, Pedone, Gabriel, Lucas, Radaelli, Bavaresco, Binetti, Vitale, Cassanelli, Ferrucci, Milucci. All. Capurso.

MARCATORI:  00’20’’ Dalcin (M), 12’24’’ Vega (M), 15’00” Musumeci (M). 18’58’’ Milucci (B), s.t.

ARBITRO: Asaro, Carradori (Roma); CRONO: Caruso

AMMONITI: Sanchez (M), Radaelli (B), Waltinho (B), Pedone (B), Binetti (B)

Foto: Ufficio Stampa Meta C5

Ufficio Stampa ASD Futsal Bisceglie 1990

stampa@futsalbisceglie.it

Leave a Reply